Gemellopoli

"Same But Not" il libro di Annette Schreyer



L'adolescenza è un momento di egocentrismo e auto-scoperta, ma anche di confronto tra sé e i propri coetanei. Desiderio di individualismo e dinamiche di gruppo formano il pensiero degli adolescenti e la percezione di loro stessi. L'autrice, partendo dalla sua esperienza di gemella, indaga il rapporto che si crea tra gemelli in questo momento di auto-esame e di prova del proprio efetto sul mondo esterno, s'interroga su come le somiglianze infuenzino la percezione del proprio essere e la costruzione di un'identità individuale partendo dalla particolare condizione che lega i gemelli.

"Anch'io ho una sorella gemella. La nostra vita da adulte ci ha portato a vivere distanti una dall'altra, una condizione che a volte risulta difficile da tollerare. Ma che ci arricchisce come individui e, allo stesso tempo, come gemelle che si sentono ancora più intensamente connesse da un legame inscindibile. Per noi, l'adolescenza è stato il momento in cui abbiamo per la prima volta avuto un assaggio di come sarebbe stato avere una vita propria. Prima di quel momento ci sentivamo quasi come un'unica entità ed eravamo percepite dal mondo esterno per lo più in questo modo." Così Annette Schreyer parla della propria esperienza di gemella e spiega la volontà di SAME BUT NOT di tracciare la percezione che si ha di sè nell'essere gemelli in età adolescenziale, d'interrogarsi sulla formazione dell'individuo che però rimane imprescindibile dalla condizione particolare che lega i gemelli per tutta la vita. L'altro diventa una figura ambigua, di familiarità estrema, quasi fosse il proprio rifesso, e allo stesso tempo il più grande concorrente.

Nota biografica: Annette Schreyer nasce in Germania il 2 luglio 1974, si laurea in Drammaturgia, Letteratura inglese e Storia dell'arte presso la Bayerische Teaterakademie August Everding e la Ludwing-Maximilians-Universitat di Monaco. Alla passione per il teatro unisce quella per la fotografa, e nel 2001 vince una Borsa di Studi della Comunità Europea per un soggiorno di formazione in Italia dove intraprende la professione di fotografa. Attualmente vive e lavora tra Roma e Monaco e i suoi lavori sono pubblicati da importanti magazine italiani e stranieri come Marie Claire, D di Repubblica, Vanity Fair.

Annette Schreyer usa la macchina come una seduta psicoanalitica, nei suoi lavori ci sono le sue passioni: la psicologia e lo studio delle inquitudini umane, uniti alla bellezza formale. Il suo interesse fotografco si concentra sul ritratto e sulle storie di vita nella contemporaneità: tra i suoi lavori si trovano tematiche sensibili e fortemente legate al sociale. I suoi ritratti, soprattutto quelli femminili, raccontano infatti tabù e grandi inquietudini umane, inquadrando scene di violenza domestica, alcolismo, corpi distorti dai disturbi alimentari o tormentati dalle domande sulla propria sessualità.
Testi: Gabriel Bauret, Giovanna Calvenzi e Birgit Schreyer Duarte

Il libro si puà acquistare direttamente dal sito della Casa Editrice:
Scheda del libro SAME BUT NOT - POSTCART edizioni

info: Uff. Stampa Postcart: ufficiostampa@postcart.com - Tel. 06 2591030 - Cell. 338 7162383
EDIZIONI POSTCART via Faedis 8/10 00177 Roma Italy, tel.fax +39 062591030 +39 0683088581 www.postcart.com - info@postcart.com


Gemellopoli Social

Se volete far parte di Gemellopoli basta inviare una foto dei gemelli/e (indicando i loro nomi, la data e il luogo di nascita) al seguente indirizzo di posta: info@gemellopoli.it, oppure tramite WhatsApp al numero 3334955841 Gemellopoli su Facebook
Gemellopoli su Instagram
Numero WhatsApp: 3334955841